PREMIO BORSELLINO

Il Premio nazionale nasce il 3 dicembre 1992 dalla volontà del giudice Antonino Caponnetto che, invitato a Teramo dall’associazione “Società Civile” per un incontro con gli studenti al teatro cittadino, dedica la targa consegnatagli da Rita Borsellino al fratello Paolo ucciso pochi mesi prima in via d’Amelio. Il Premio nasce con l’intento di sollecitare la società civile nella lotta alle mafie e di promuovere la cultura della legalità e oggi rappresenta la più importante e seguita manifestazione nazionale su questi temi.

Menu